Ivan Dimitrov , pittore scultore e incisore, nasce a Dupniza in Bulgaria il 7 ottobre 1958. Spirito inquieto e singolare lascia presto la sua terra d'origine per approdare in Italia, culla dell'arte, crocevia che, da sempre, salda le grandi civiltà d'oriente ed occidente. Negli anni '70 arricchisce e completa la sua formazione di artista nelle città di Venezia, Firenze, Milano, Roma dove studia e avvicina le opere dei grandi Maestri che hanno fatto la storia. Sceglie Bologna, piccola città densa di fermenti e sollecitazioni culturali come sede abituale di lavoro. Colpito dall'atmosfera, dalle calde luci filtrate dai portici, dai colori pacatamente accesi, crea "L'Omaggio a Bologna", una serie di bassorilievi dove pittura e scultura si fondono dando vita a opere che esprimono straordinariamente il fascino e le suggestioni di questa città. Nei suoi bassorilievi Dimitrov rappresenta una Bologna da scoprire, intima e nascosta, i cui protagonisti sono angoli silenziosi, vicoli, tetti , portoni scalcinati e muri scrostati, una Bologna sospesa e senza tempo. Fantasioso e coinvolgente in tutte le su performances, Ivan Dimitrov realizza, a partire dagli anni 90 e fino alla seconda metà degli anni 2000, cicli di mostre-evento di richiamo nazionale e internazionale nelle sedi piùprestigiose della “sua” Bologna. L’elaborazione fantastica e l’inquietudine permanente, accompagnata alla sua capacità naturale di indagare l’essenza dell’esistere nella semplicità delle cose senza ricorrere all'insulto provocatorio o ad incomprensibili mimetizzazioni, accende emozioni che lasciano tracce indelebili in chi lo incontra.

Ivan Dimitrov ha esposto in Italia e all’estero. Nel 2014, incaricato dal Comune di Siena, ha dipinto il Drappellone per il Palio del 16 agosto. Le opere di Ivan Dimitrov sono esposte in alcune Chiese e Musei e sono visibili in un'esposizione permanente presso la Galleria Studio Santo Stefano di Bologna.